BAMBILAT homepageper la mamma che sceglie il meglio, e risparmia


Come capire se il latte è sufficiente
 
Tutte le mamme all'inizio dell'allattamento passano la fase in cui si domandano con una certa preoccupazione se la quantità di latte che producono sarà adeguata.
Ci sono segnali evidenti nel bambino e nella mamma che indicano che l'allattamento al seno procede bene.
Per quanto riguarda il bambino, tranne casi particolari, è inutile la "doppia pesata", mentre è più che sufficiente pesare il bambino una volta alla settimana, nudo, prima del pasto, sempre alla stessa ora.
 
Il bambino riceve sicuramente la giusta quantità di latte se si verificano i seguenti episodi:
  • il piccolo bagna dai 5 agli 8 pannolini al giorno
  • dopo il calo iniziale il peso del bambino dovrebbe tornare a quello iniziale entro 10-14 giorni. Successivalmente, nei primi tre mesi, il bambino aumenta di circa 150-250 g alla settimana fino ai tre mesi di vita.
  • il piccolo prende una poppata ogni due-tre ore per un totale circa di 8-12 poppate al giorno
  • durante la poppata è presente del latte ai lati della bocca del bebè
  • il piccolo è sano e attivo.
 
Le dosi medie indicative di assunzione di latte nei primi tre mesi:
15-20 giorni          500-600 g al giorno
1 mese                 600-700 g al giorno
45 giorni               700-750 g al giorno
2 mesi                   750-800 g al giorno
3 mesi                   800-850 g al giorno
 
Nella mamma, un valido indicatore di buona produzione lattea è la comparsa, dopo 2-3 settimane di allattamento, del riflesso di eiezione che si manifesta con una sensazione di "formicolio" o di emissione di latte appena prima di allattare, o dal seno opposto a quello a cui è attaccato il bambino.
Un'apparente diminuzione di questo fenomeno, oppure l'assenza della sensazione di pienezza della mammella, sono solo segnali che indicano che il corpo si sta normalizzando e adeguando alle esigenze dell'allattamento.
Il piccolo che attraversa un periodo di "accelerazione" della crescita può volere più latte del solito e quindi facilmente si può provare la sensazione di non avere abbastanza latte.
 
 
Suggerimenti:
  • bere molto
  • riposare spesso, facendosi aiutare se necessario nei lavori di casa
  • non introdurre il latte artificiale di propria iniziativa.
Secondo gli esperti le reali insufficienze nella produzione di latte sono poche, nella maggior parte dei casi queste preoccupazioni sono senza fondamento.
 
Possibili cause di insufficienza nella produzione di  latte:
  • la produzione di latte può diminuire temporaneamente a causa di allattamenti poco frequenti o allattamenti dolorosi, stress o indisposizione della mamma
  • condizione biologiche o fisiche come disordini ormonali o mastectomia al seno
 
Nel caso si noti che il bambino si mostra inquieto durante o dopo la poppata, o che i pasti si protraggono oltre i 45 miunuti e/o si noti un arresto nella crescita settimanale, può essere utile consultare il pediatra per domandare l'eventuale integrazione con latte formulato.
Le aggiunte di latte artificiale, di solito, sono comunque sconsigliate, soprattutto nelle prime 4-6 settimane perché, riducendo il tempo in cui il seno viene stimolato, cala la produzione di latte essendo la suzione il principale fattore che ne favorisce la formazione.
 
In caso di integrazione con latte artificiale sarebbe meglio:
  1. proporre al bambino il primo seno per 10-15 minuti
  2. alternare il secondo seno per altri 10 minuti
solo in caso di evidente irrequietezza del bambino proporre il biberon con una quantità di latte pari a circa la metà del pasto teorico.
 
 
 
   Farma 1000 Srl (P.IVA 12547530759)     
 
BAMBILAT 1
Latte in polvere per lattanti.

BAMBILAT 2
Latte in polvere di proseguimento.

BAMBILAT HA
Latte in polvere per lattanti ipoallergenico.

BAMBILAT AR
Latte in polvere antirigurgito.

BAMBILAT AC
Latte in polvere anticoliche.

CIUCCIOMED
Succhiotto per uso medicinale.


Valori nutrizionali
Tracciabilità
Controllo

Il prezzo più basso
Confronti


Distribuzione
Domande frequenti
News
Contatti
Mappa

Press Room